Informazioni

Partenza: Piani d'Erna
Difficoltà: Media (EE)
Dislivello: 700 m
Tempo: 2.00 h

SENTIERO 5-1

Sentiero che, partendo dai Piani d’Erna, si collega in poco tempo al sentiero 1 seguendone il tratto più panoramico fino in vetta. È uno dei più battuti e spesso si collega con il sentiero 17 in modo da compiere un percorso ad anello.


Dall’arrivo della funivia dei Piani d’Erna seguire la strada in discesa fino a raggiungere la Bocca d’Erna, punto dal quale partono tutti i sentieri per il Resegone (presenti due panchine e parecchi cartelli). Imboccare il sentiero 5 che in leggera discesa, passando per un prato e tenendosi a destra della strada sterrata, entra in una pineta. Continuare per circa 20 minuti attraversando qualche canale roccioso ed un passaggio leggermente esposto con catena finché non si giunge all’incrocio col sentiero 1. Da qui, prendere il sentiero in salita dalla parte opposta, si incontrerà prima un crocifisso (la Bedoletta, termine del tratto boschivo) e poi si attraverseranno due canali (Cermenati e Comera, attenzione a non imboccarli). A questo punto in pochi minuti ci si troverà sul pian Serada, grande prato da attraversare in orizzontale, ed infine sull’aerea cresta che porta alla vetta con qualche facile passaggio su roccia ed un facile tratto con catena.


SALITA INVERNALE

Come per il sentiero 1, vista l’esposizione a sud-ovest, solitamente presenta meno neve rispetto al versante nord, tuttavia in presenza di quest’ultima il pericolo slavine è spesso elevato a causa delle pendenze, inoltre il superamento di alcuni passaggi potrebbe richiedere l’utilizzo sia di ramponi che di piccozza. Inoltre, occorre prestare attenzione anche nei canali iniziali, i quali possono presentare passaggi su neve anche a stagione inoltrata.